L’atelier

cropped-cropped-copertina-il-sogno-di-emma-00211.jpg

   Emma lavora come sarta in un prestigioso salone di abiti su misura, in via Monte Napoleone a Milano. Rosa, la temuta e rispettata première, donna astuta e di collaudata esperienza, ha subito intravvisto in lei un talento naturale ma anche un’indomabile personalità. Spesso le due donne si scontreranno inconsapevoli  delle sorprese che la vita riserverà loro. Mi sono divertita molto a scrivere i loro “battibecchi” e attraverso quelle loro discussioni  ho potuto meglio delineare i rispettivi personaggi. Cito dal libro:

“Sei in ritardo, è inutile Emma che ti nascondi nell’armadio, ti ho vista entrare”. La voce della première, la signora Rosa, ruppe il silenzio nella grande sala guardaroba dell’elegante negozio di abiti su misura. “Mi scusi, mi scusi, ma questa volta non è stata colpa mia. Ho avuto un piccolo incidente con uno sconosciuto che mi ha fatto perdere un sacco di tempo”, mentì parzialmente Emma.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...